Articolo precedente Ultimo articolo

Sai dove è nato Kick Boxing? La sua origine è giapponese

Amministratore buddhateam |

Per alcuni, kick boxing È uno sport di combattimento giapponese che mescola alcune tecniche di boxe a quelle delle arti marziali. Per altri, Kickboxing è la versione giapponese di Muay Thai (box Thai), e la sua creazione non è dovuta all'ispirazione di un maestro di arti marziali, ma all'iniziativa di un promotore giapponese di spettacoli sportivi di nome Isamu Noguchi.

Per capire come è nato, è necessario menzionare che parte della fondazione era dovuta alle controversie esistenti a causa delle ripetute sconfitte del karateka che si erano affrontati in Thailandia con esponenti della Muay Thai. Ciò ha portato ad un'analisi dell'efficacia del karate rispetto alla versione dello sport thailandese, motivo per cui è stato profittato proponendo questa opzione.

El nascita del kick boxing Risale agli anni '60, quando Noguchi affronta un famoso combattente di karate di nome Tadashi Sawamura contro il pugile di origine tailandese Lacray a Tokyo, e sebbene l'aspettativa fosse grande a suo favore, il risultato del combattimento non era quello che si aspettava questo promotore, dal momento che che Lacray aveva sottovalutato il giapponese e Sawamura non era solo un karateka, e nella prima fase del combattimento ha applicato ai thailandesi un calcio frontale sul mento, buttandolo fuori quasi nei minuti iniziali. Questo episodio ha lasciato l'apprendimento e non ha scoraggiato Noguchi, che ha nuovamente organizzato uno spettacolo per affrontare il karateka con i pugili, generando più aspettative nel pubblico.

Questo combattimento fece sì che Sawamura ricevesse una severa punizione da Adisorn e dai primi round il giapponese fu ripetutamente abbattuto con una marcata esecuzione di pugni, ginocchia, gomiti e calci e nel quarto round fu eliminato. Questo ha aperto le porte al nuovo sport. Quindi, il 1963 è l'anno in cui si registra l'inizio formale di questa attività.

Ci sono diversi elementi della metodologia e dell'allenamento che assomigliano alla Muay Thai, tuttavia, è meno forte di quest'ultimo, e in regolamenti sportivi, i colpi al gomito e al ginocchio alla testa sono stati soppressi, sebbene fossero in altre parti del corpo.

Esatto kick boxing Le regole sportive sono simili a quelle del Muay Thai, ovvero viene utilizzato un anello, partite concordate con la divisione dei pesi, i round durano due minuti per una pausa. Le autorità determinano il controllo dei combattimenti e le principali sono costituite da un pubblico ministero, giudici, arbitri e medici.

A fini di protezione, i concorrenti devono indossare guantoni da boxe, protezioni per il jock e la bocca, i piedi e gli stinchi sono indossati nudi, anche se è consentito l'uso di cavigliere, poiché viene utilizzato un abbigliamento ampio, molto tipico del Muay Thai.

Un'altra curiosità di questo sport è che, nonostante si sia sviluppato fin dalle origini in Giappone, non ha ricevuto il nome con parole giapponesi, ma era in inglese; kick boxing. Inizialmente, perché cercava di posizionare questo tipo di eventi sportivi negli Stati Uniti, in Europa e in altre regioni del mondo, dove era rivolta l'iniziativa.

Come previsto da molti, e proprio come la Muay Thai, kick boxing Non riuscì a catturare molto interesse in Occidente o negli Stati Uniti, quindi solo con l'avvento di Full Contac e l'interesse suscitato da questo nuovo sport, aprì le porte a entrambe le discipline. L'estensione dello sport negli Stati Uniti, in Europa, in Asia e in Sud America ha guadagnato più forza, infatti, al momento, il suo nome è usato in modo generico ed è sinonimo di altre attività marziali che non hanno necessariamente a che fare con l'originale e quello che i loro creatori sono stati promossi.

Da un altro punto di vista, il kick boxing È una reinterpretazione sportiva di diverse arti marziali, che si è evoluta e si è posizionata molto bene in diversi paesi.

Nel 1974 Mike Anderson fondò la Professional Karate Association (PKA), che in seguito avrebbe cambiato la "K" del karate con quella di kick boxing. Un tempo queste competizioni si chiamavano Full Contact Karate, fino a quando Delcourt, presidente della International Karate Federation, lo bandì per non essere d'accordo con quelle competizioni. Due anni dopo l'Associazione mondiale delle organizzazioni di Kick boxing (Wako).

El Kick Boxing L'americano di solito è diviso in gradi simili a quelli del karate, cioè da cinture nei colori bianco, giallo, arancione, verde, blu, marrone e nero, ovviamente, con i diversi livelli di nero da 1 a 10. E come spiegato nella voce dei suoi grandi esponenti, è uno sport che consente un allenamento completo e non solo si allena per le competizioni, ma consente anche alle persone di migliorare la propria forma fisica ed essere più preparate in materia di autodifesa.

Questo lavoro ha permesso al kick boxing è un sistema di combattimento marziale e sportivo di successo, che viene inserito tra le cosiddette arti marziali, accanto al pieno contatto e Muay Thai.